[News] BookCity Milano, dal 13 al 16 novembre 2014

- Al via la terza edizione della kermesse milanese dedicata al libro e alla lettura -

di Redazione, 12 novembre 2014

bookcity_milano_42Linee

Dal 13 al 16 novembre 2014 torna BookCity Milano, manifestazione giunta alla sua terza edizione. Quattro giornate di programmazione con molti ospiti e numerosi eventi dedicati al libro e alla lettura, dislocati oltre che nell’ormai consolidato cuore pulsante della manifestazione, il Castello Sforzesco, anche in nuove e prestigiose sedi, tra cui il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo Da Vinci, il Circolo Filologico, la Borsa Italiana/Palazzo Mezzanotte, Palazzo Cusani, il Palazzo del Ghiaccio, la Cavallerizza, Qc Terme di Milano, le biblioteche della Grande Milano.

I temi che verranno affrontati saranno: il pensiero, il corpo, il territorio, i mestieri del libro, l’immagine, la società e lo spettacolo, a cui saranno affiancati momenti di dibattito su ruolo della Città nel semestre della Presidenza Italiana della Comunità Europea e alla vigilia dell’Expo.

Per facilitare la consultazione degli oltre 900 eventi presenti nel cartellone sono state individuate 8 categorie a loro volta suddivise in temi che offrono diversi percorsi di lettura: Narrativa e Poesia; Corpo; Pensiero; Società e Territori; Spettacolo; Immagine; Mestiere del Libro; Bambini.

Questa terza edizione sarà inaugurata giovedì 13 novembre, alle ore 20.30, al Teatro Dal Verme, dallo scrittore israeliano David Grossman, che dialogherà con Edoardo Vigna in un incontro dal titolo “La forza delle parole”, presentando per la prima volta in Italia il suo romanzo Applausi a scena vuota (Mondadori), e si concluderà domenica 16 novembre, alle ore 20.30, al Teatro Studio Mariangela Melato, dove è previsto il gran finale con il Premio Nobel Dario Fo, per una serata all’insegna del teatro e della narrativa.

Gli appuntamenti di BookCity Milano sono a ingresso gratuito fino a esaurimento posti, salvo dove diversamente indicato.

Qui maggiori informazioni.

  • condividi:

Comments