[Glossario] “R” di refuso

di Redazione, 6 agosto 2015

ERRE di refuso

Refuso significa letteralmente “fuso due volte”, dal latino refusus. È il termine con cui ci si riferiva agli errori che avvenivano al momento della composizione di un testo, quando l’errore dipendeva dall’inversione dei caratteri mobili contenuti nella cassa tipografica.
Nel tempo, il termine refuso è rimasto in uso per indicare un errore di battitura (doppie, accenti, spazi mancanti o raddoppiati, inversione di lettere…), ma anche la noncuranza verso le norme editoriali, in materia di virgolette e punti nei dialoghi, per quanto riguarda il trattamento delle maiuscole facoltative e delle citazioni e per il corsivo per i nomi di opere intellettuali.
Il refuso è il grande nemico dei correttori di bozze.

  • condividi:

Comments